Leggere.. e Filosofare...

ACR e CRV.. a capo del mondo! No, ma quasi.. ma daì!!..la scelta del FUTURO si chiama DESTINO.. il problema è quello di saperlo riconoscere.. j. h. lo chiama il "daimond il DEMONE" "il folletto."l'ANGELO CUSTODE che ci guida.. e Vi SALVA...
(.. E' sciocco pensare che si debbano leggere tutti i libri che si comprano da Acr, come è sciocco criticare chi dei ns Volontari o Soci.. compra più libri di quanti ne potrà mai leggere. Sarebbe come dire che bisogna usare tutte le realtà che si posseggono .. e o le persone del tuo territorio... che si sono incontrate, prima di conoscerne di nuove. Nella vita ci sono cose di cui occorre avere sempre una scorta abbondante, anche se ne utilizzeremo solo una.. minima parte. Se, per esempio, consideriamo i libri come medicine, si capisce che in casa è bene averne molti invece che pochi: quando ci si vuole sentire meglio, allora si va verso "l'armadietto delle medicine per la mente" (che è la libreria) e si sceglie un libro. Non uno a caso, ma il libro giusto per quel momento. Ecco perchè occorre averne sempre una nutrita scelta! Chi compra un solo libro, legge solo quello e poi se ne sbarazza, semplicemente applica ai libri la mentalità consumista, ovvero li considera un prodotto di consumo, una merce... come alcune persone fanno con i loro simili... li usano poi se ne sbarazzano.. e fanno finta di non averli mai conosciuti .. non sanno quello che perdono!
Chi ama i libri, sa che il libro è tutto fuorché una merce! Cercali .. in modo particolare... sui giornali "Acr-Crv e sui Blog.. ").. poi per gli AMICI e le PERSONE INTELLIGENTI: fai una donazione all'ACR-Onlus di fatto? VERSA il 5 x 1000 AL C.F. 97365190152. (.. e DETRAILO DALLA DICHIARAZIONE DEI TUOI REDDITI.. il contributo)..COME PREVEDE LA LEGGE.. GRAZIE.. tu sì che sei una persona DEGNA .. ti siamo grati 1000 volte.. e x 5!

“ACR (Onlus di fatto) svolge un’attività socio-culturale di prevenzione al BULLISMO. -‘dal 1987 ad oggi ”.. combatte le DEVIANZE GIOVANILI-il Cyberbullismo e "Bulli e Bullismo.. Vandali e Vandalismo” con l'OSCAR e crea protocolli d’intesa, tra operatori sociali, Associazioni, e Comitati. Breve Storia del Concorso di poesia/arti e mestieri OSCAR: Nasce nel 1987 a Milano, da un'intuizione di Sergio Dario Merzario, Rio, Semenza, Maderna e altri, prende il via il Concorso "IL BAGGESE". Acr, Repo e Paza nel 1999, lo trasformano nel trofeo lombardo ( che nel 2002 diviene TROFEO LOMBARDO LIGURE). Nel 2006 diventa OSCAR Internazionale CONTRO il BULLISMO con il contributo di Sergio Dario Merzario, Ketti Concetta Bosco , le biblioteche e l'Unicef Prov. di IMPERIA!” associazione@acraccademia.it https://www.youtube.com/watch?v=_QC__3dIHEg

http://acraccademia4658.blogspot.it/
http://acrgiornaslismouniversitario.blogspot.it/2010/11/ultimessime-sulle-elezioni-dei.html
http://www.acraccademia.it/attività1%20poesia%20il%20baggese.html
Care/i Lettrici/lettori! Questo è uno dei tanti Blog dell'Acr-Onlus di Fatto, che con tantissime .. persone.. DONNE ..Uomini.. Giovani.. e Associazioni.. NO
PROFIT.. lottano contro il BULLISMO e per la VIVIBILITA' con l' Ambiente. Il successo di un blog sta nel numero dei commenti, Vi preghiamo pertanto di commentare, anche solo con domande o con divergenze. Non abbiate paura. STIAMO
LAVORANDO PER VOI... Cordialità da www.acraccademia.it e da https://www.youtube.com/watch?v=21qAMdbYCjg

giovedì 18 gennaio 2018

acr-crv con acraccademia.it 2018

dalla "Commissione europea Comunicato STAMPA... 
... che riceviamo e volentieri pubblichiamo GRATUITAMENTE, da www.acraccademia.it 
Unione bancaria: prima relazione sui progressi compiuti in materia di crediti deteriorati nel quadro del programma di riduzione dei rischi
Bruxelles, 18 gennaio 2018
La Commissione europea ha accolto con favore i progressi compiuti nell'affrontare la questione dei crediti deteriorati nell'UE nel contesto dei lavori in corso a livello nazionale e dell'Unione per ridurre i rischi che permangono in parte del settore bancario europeo.
Nella prima relazione stilata successivamente all'accordo dei ministri delle Finanze sul piano d'azione per ridurre i crediti deteriorati, la Commissione evidenzia un ulteriore miglioramento delle quote di tali crediti e presenta nuove misure finalizzate ad una maggiore riduzione degli stock.
Ridurre i crediti deteriorati è importante affinché l'Unione bancaria e l'Unione dei mercati dei capitali funzionino correttamente e il sistema finanziario dell'UE sia stabile e integrato. Inoltre per rafforzare e consolidare la crescita economica in Europa è fondamentale affrontare la questione degli stock elevati di crediti deteriorati ed evitarne l'accumulo in futuro. Il settore finanziario deve essere forte e in grado di superare le crisi per poter finanziare famiglie e imprese. Sebbene le singole banche e gli Stati membri abbiano la responsabilità primaria di affrontare i rispettivi stock di crediti deteriorati, vi è una chiara dimensione europea legata alle potenziali ricadute sull'economia dell'UE nel suo complesso.
Valdis Dombrovskis, Vicepresidente responsabile per la Stabilità finanziaria, i servizi finanziari e l'Unione dei mercati dei capitali, ha dichiarato: «Disporre di dati affidabili sul livello dei crediti deteriorati è essenziale per ridurre i rischi nel settore bancario e completare l'Unione bancaria. Gli sforzi congiunti delle banche, delle autorità di vigilanza, degli Stati membri e della Commissione hanno già dato frutti. Dobbiamo impegnarci ancora di più per ridurre ulteriormente i livelli dei crediti deteriorati. Vogliamo che le banche di tutti gli Stati membri dell'UE ritornino ad essere pienamente in grado di concedere prestiti alle imprese e alle famiglie, evitando nel contempo l'accumulo di nuovi crediti deteriorati.»
Principali conclusioni
Oggi la prima relazione sui progressi compiuti, che comprende una comunicazione e un documento di lavoro dei servizi della Commissione, sottolinea i recenti sviluppi per quanto concerne i crediti deteriorati sia a livello dell'UE che dei singoli Stati membri. Dai dati emerge il consolidamento e la prosecuzione della tendenza positiva al calo delle quote di crediti deteriorati e alla crescita dei tassi di copertura nella seconda metà del 2017.
Inoltre:
·         le quote di crediti deteriorati sono diminuite in quasi tutti gli Stati membri, anche se la situazione varia notevolmente da uno Stato all'altro. La quota totale di crediti deteriorati nell'UE è scesa al 4,6% (secondo trimestre 2017), con una riduzione di circa un punto percentuale rispetto all'anno precedente e di un terzo dal quarto trimestre 2014;
·         i dati dimostrano che la riduzione dei rischi si sta consolidando nel sistema bancario europeo e che sosterrà i progressi necessari per il completamento dell'unione bancaria, che dovrebbero derivare, in parallelo, sia dalla riduzione che dalla condivisione dei rischi;
·         la relazione indica inoltre che l'UE è a buon punto nell'attuazione del Piano d'azione del Consiglio.
In primavera la Commissione proporrà un pacchetto completo di misure per ridurre il livello dei crediti deteriorati esistenti e prevenirne l'accumulo in futuro. Il pacchetto si concentrerà su quattro settori: i) azioni di vigilanza; ii) riforme della disciplina in materia di ristrutturazione, di insolvenza e di recupero dei crediti; iii) sviluppo di mercati secondari delle attività deteriorate; iv) promozione della ristrutturazione del sistema bancario. Le azioni in questi settori dovrebbero essere a livello nazionale e a livello dell'Unione, ove opportuno.
La Commissione invita inoltre gli Stati membri e il Parlamento europeo a giungere rapidamente a un accordo sulla proposta della Commissione sull'insolvenza delle imprese. Presentata nel novembre 2016, questa misura aiuterebbe le imprese in difficoltà finanziarie a procedere precocemente a una ristrutturazione in modo da evitare il fallimento, rendendo così più efficienti le procedure in materia di insolvenza nell'Unione europea.
Contesto
Poiché i crediti deteriorati rimangono uno dei principali rischi per il sistema bancario europeo, nell'ottobre del 2017 la Commissione ha proposto di rendere le misure di riduzione dei crediti deteriorati parte integrante del processo di completamento dell'Unione bancaria attraverso la condivisione e la riduzione dei rischi in parallelo, una proposta che è stata accolta con favore in occasione delle discussioni con il Parlamento europeo e il Consiglio degli ultimi mesi.
Sebbene la quota media di crediti deteriorati sia diminuita di un terzo dal 2014 e sia in costante discesa, gli elevati stock di crediti deteriorati residui possono pesare sulla crescita economica dei paesi interessati poiché riducono la redditività delle banche e la loro capacità di concedere prestiti a famiglie e imprese. Affrontare la questione delle quote elevate di crediti deteriorati compete in primis alle banche e agli Stati membri interessati. Tuttavia, in un'unione monetaria in cui le economie dei paesi che ne fanno parte sono interdipendenti e possono creare effetti di ricaduta, l'UE ha chiaramente interesse a ridurre le quote di crediti deteriorati esistenti. La Commissione ha ripetutamente sollevato la questione con i paesi interessati nel quadro del ciclo di coordinamento delle politiche economiche (il semestre europeo).
Nel luglio del 2017 il Consiglio ha adottato un "Piano d'azione per affrontare la questione dei crediti deteriorati in Europa", che esorta le varie istituzioni, compresa la Commissione, a prendere le misure del caso per affrontare ulteriormente le sfide poste dalle quote elevate di crediti deteriorati in Europa. Il Consiglio ha convenuto di fare il punto sull'evoluzione dei crediti deteriorati nell'Unione sulla base di una relazione della Commissione. Pertanto, nella comunicazione sul completamento dell'Unione bancaria dell'11 ottobre 2017, la Commissione ha annunciato la preparazione di un pacchetto completo di misure per affrontare la questione dei crediti deteriorati in Europa. Inoltre nel pacchetto UEM del 6 dicembre 2017 la Commissione ha presentato una tabella di marcia e proposte concrete per l'approfondimento dell'Unione economica e monetaria dell'Europa.
Per ulteriori informazioni
IP/18/266
Contatti per la stampa:
Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail

http://www.acraccademia.it/NOVITA'.html

http://www.acraccademia.it/NOVITA'.html

Acr il Sanremese www.acraccademia.it 

Acr il Sanremese www.acraccademia.it 

Acr il Sanremese www.acraccademia.it 

Acr il Sanremese ricordando CAPPELLINI ex Sindaco
di CABIATE       
www.acraccademia.it 

Acr il  milanese www.acraccademia.it 

Acr il Valassinese-Civ-Bellagino  www.acraccademia.it 

martedì 7 giugno 2016


Sono stati approvati dall’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile i progetti presentati da Confcooperative/Federsolidarietà Imperia Savona, ente aderente al Co.Vo., che è il Tavolo Provinciale della CLESC (Conferenza Ligure Enti di Servizio Civile) che raccoglie la maggior parte degli enti imperiesi che propongono progetti di servizio civile. 14 sono i posti disponibili presso le sedi Croce Verde Arma di Taggia e Croce Bianca Imperia e 6 i posti presso gli asili nido di Imperia, Ventimiglia, Taggia, San Bartolomeo al Mare ed Albenga. La domanda di partecipazione in formato cartaceo dovrà essere indirizzata a Confcooperative Imperia Savona e pervenire entro le ore 14.00 del 30 giugno 2016.  Il Servizio Civile rappresenta per i giovani un’importante opportunità di crescita e formazione personale oltre che permettere loro di inserirsi con responsabilità nella società di domani. La durata del servizio è di dodici mesi, l’impegno dei volontari è di 30 ore settimanali. Ai volontari spetta un rimborso spese mensile di 433,80 € corrisposto direttamente dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.. Possono presentare domanda i cittadini che abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età alla data di scadenza del bando. Per informazioni:Confcooperative/Federsolidarietà Imperia Savona Via Q. Mansuino 18-18038 San Remo (IM)

E-mail: imperia@confcooperative.it    ;
www.acraccademia.it   Cell. 380 9022871

 

*Cari soci e amici*
siamo lieti di annunciarvi che dopo diversi mesi di lavoro siamo in
grado di presentare alla nostra città il
*PRIMO ECOCOMPATTATORE DELLA PROVINCIA DI IMPERIA*.

Si tratta di una macchina che comprime certe tipologie di *rifiuti*
(bottiglie dell'acqua, flaconi di shampoo e detersivi, lattine...) e
agevola la filiera di raccolta e di riciclo dei rifiuti.
Altresì invita i cittadini alla raccolta differenziata secondo la logica
per cui *chi più ricicla più risparmia *rilasciando, per ogni rifiuto
conferito un *ECOBONUS *che sarà tramutabile in uno sconto sugli
acquisti a SANREMOBIO.
(vedete in allegato il comunicato stampa).

Trovate inoltre informazioni dettagliate sulla pagina facebook di
SANREMOBIO (che vi invitiamo a visitare e sponsorizzare).

Vi invitiamo dunque alla giornata di inaugurazione che si terrà
*SABATO 11 GIUGNO A PARTIRE DALLE ORE 11,00*
*PRESSO SANREMOBIO*


grazie e cari saluti a tutti
Sergio Spina

domenica 24 gennaio 2016

Manifestazione in Piazza della
Scala a Milano x la legge Cirinnà.



(nella foto E. Coscelli). acr-onlusdifatto@libero.it

Invitati da Lidia Landi di Acr Crv Abbiamo
conosciuto con Cardegan Zona 8 Milano .. un
bel Movimento di giovani: " Noi per Milano"! 




Ecco la presentazione di una esperta
Stefania Milio, imprenditrice
 siciliana che ci spiega quando
 un olio è buono e va comprato.
Azienda Agricola C. MILIO ...
intervistata dalla Giornalista
Ketti Concetta Bosco, Agrigentina,
ascoltatela da www.acraccademia.it
San Noto Turismo Rurale di Stefania Milio
è un antico casolare in pietra della metà del
XIX secolo, .. segue ( www.sannoto.it )

Ecco la presentazione di una esperta
Stefania Milio ( www.sannoto.it )
siciliana che spiega  al Giornalista Sergio
Dario Merzario de il MILANESE, quando
un olio è buono e va comprato.
Azienda Agricola C. MILIO ...

 www.acraccademia.it
Sicilia e Milano.. si incontrano alle stelline!
Segui le vicende su il MILANESE in Giornali
on-Line do Acr-onlusdifatto@libero.it 
 www.acraccademia.it/Il%20Milanese%20pag%201.html
San Noto Turismo Rurale di Stefania Milio è un antico
casolare in pietra della metà del XIX secolo, (segue).
 
Sala.. Candidato alle Primarie PD come Sindaco di Milano
Foto di Enea Coscelli... la resp. femminile del PD. (... foto
sotto) Ceccarelli in piazza della Scala ad un'assemblea per
sostenere la Legge Cirinnà.. www.acraccademia.it

La responsabile Femminile della Zona 7 Ceccarelli..
 (foto Enea Coscelli).


acr-onlusdifatto@libero.it  Piazza della Scala..



Le donne del PD della Zona  7 Milano... (foto E. Coscelli).

mercoledì 2 dicembre 2015

Varie a cura di L.L.

· Che differenza c’è tra una fata e una strega? “25 anni di matrimonio”.
Qual’ è l’albero che ha bisogno del fazzoletto? “ Il salice piangente”
L’Amore?: “fatica tanta; godimento breve; posizione ridicola?”
Perché i serpenti non mordono gli avvocati? Cortesia professionale!”
Cos’è l’appendiCITE? E’ l’attaccapanni per le scimmie di tarzan


· Il colmo per un magistrato che ha preso un cazzotto? “Accusare il colpo”.
Un ragazzo in ospedale dopo un grave incidente stradale: “Si avvicina un medico al letto e gli chiede della sua situazione?: Il medico le dice:” devo darti 2 notizie: “ una brutta e una bella” – quella brutta – ti dobbiamo tagliare tutte 2 le gambe, quella bella - che il signore del letto, qui a fianco è disponibile a comprare i tuoi stivali -.
Le galline terrorizzate fanno le uova alla choc. Un tizio si accorge che un signore sta passando e ripassando con l’auto sopra un mucchio di banconote.” Scusi, cosa sta facendo? E l’altro “sto investendo i miei risparmi”. Due pesci in mare si incontrano, uno chiede all’altro: “ mi sai dire dov’è l’angolo dell’amore? “ Questi risponde “non posso aiutarti perché io sono un pesce sega”.

Se queste fregnacce vi porteranno un sorriso ne sarò felice. V.tro luciano Lunghi

domenica 29 novembre 2015

Vi aspettiamo sabato prossimo 5/12 ... in via cascina barocco h 12-13 ingresso parco... ultima semifinale x i poeti e gli artisti...ciao da .. Rio e da www.acraccademia.it

http://www.ilfilocreativodiflavia.org/